Volete decorare la casa per Halloween ma non vi va di intagliare delle vere zucche? Grazie a questo tutorial imparerete a realizzare con le vostre mani delle zucche di Halloween di cartapesta.

Il bello della cartapesta è che consente di dare forma, a poco prezzo e senza troppe difficoltà, a oggetti della forma e della dimensione desiderata. Basta seguire pochi semplici passaggi.

Materiale occorrente
– sacco di plastica
– materiale per imbottitura (anche di riciclo)
– gruccia di ferro
– spago
– carta in abbondanza, di qualsiasi tipo
– carta di giornale
– colla vinilica
– acqua
– una bacinella
– nastro adesivo
– pennarello
– forbici
– vernice o resina impermeabile (facoltativo)
– vernice spray

Procedimento
Riempite un sacco o un sacchetto di plastica con del materiale per imbottitura. La grandezza del sacco imbottito determina la grandezza della zucca di Halloween di cartapesta che andrete a realizzare. Prima di chiudere il sacco, inserite al centro dell’apertura la gruccia di ferro modificata come vedrete nel tutorial: sarà il gambo della zucca.
Avvolgete lo spago attorno al sacco di plastica imbottito per conferirgli la forma della zucca.
Ricoprite la zucca con la carta imbevuta in una miscela di colla vinilica e acqua: quella del video è stata realizzata con cinque strati di carta. Più strati di carta si sovrappongono, più la zucca sarà dura e resistente.
Fate asciugare.
Ricoprite con della carta anche il gambo della zucca, quindi applicate un ultimo strato di fogli di carta di giornale.
Fate asciugare completamente, quindi disegnate con il pennarello gli occhi e il ghigno della zucca e ritagliateli.
Estraete attraverso i fori degli occhi il sacco e l’imbottitura.
Se volete usare la zucca di Halloween di cartapesta all’esterno, potete proteggerla con della resina o della vernice impermeabile.
Dipingete la zucca con vernice spray.
Ora, ricordate la gruccia inserita capovolta nella zucca? Al gancio potete appendere una lampadina o una lanterna con una candela.

La zucca di Halloween di cartapesta è pronta. Ora non vi resta che sfoggiarla in giardino, in terrazza o in casa vostra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*